La Costiera Amalfitana è una delle più belle cartoline del nostro Paese e il suo fascino selvaggio richiama tantissimi turisti, anche quelli che fanno parte della categoria dei camperisti.

Sono sempre di più le persone che scelgono di spostarsi in camper, a bordo di una casa temporanea su quattro ruote: dopo aver fatto il pieno e aver sistemato i bagagli si parte alla volta di nuove terre da scoprire.

Tra le idee viaggio in camper non potete fare a meno di valutare un campeggio in Costiera Amalfitana, ma prima di partire leggete i nostri consigli, perché questa zona, pur essendo attrezzata per il turismo, non offre molte possibilità ai novelli camperisti.

La Costiera Amalfitana, come è noto, è una località d’arte e di mare che negli ultimi anni sta scoprendo anche il turismo per gli amanti della natura: le escursioni sul Sentiero degli Dei, del resto, sono un esempio lampante.

Vuoi Vivere un’esperienza indimenticabile sul Sentiero degli Dei? Prenota subito la tua Escursione!

Per organizzare un campeggio in Costa d’Amalfi, però, è bene che siate attenti ai dettagli: il territorio non è facilmente accessibile in quanto servito da un’unica strada molto stretta e tortuosa.

Il problema parcheggi, poi, è da anni assai sentito nei mesi estivi ed il traffico, che è una costante della bella stagione, potrebbe rappresentare un ostacolo se non lo amate particolarmente. Fatte le dovute premesse, scendiamo nel merito.

sentiero-scala-amalfi
Le colline amalfitane sono straordinarie per gli amanti del verde!

Idee di viaggio in camper: cosa fare in Costiera Amalfitana

Uno degli aspetti positivi dei campeggi in Costiera Amalfitana è che si può programmare anche in autunno o in primavera per non scontrarsi con il flusso dei turisti e vivere in pieno il territorio che ha davvero tanto da offrire, dal buon cibo agli itinerari culturali, passando per la natura.

La Costiera Amalfitana comprende 13 comuni collegati dalla SS 163: il primo che si incontra venendo da Salerno è Vietri sul Mare, famoso per le ceramiche; poi c’è l’antico borgo di pescatori di Cetara; in seguito si approda a Maiori, che vanta la spiaggia più estesa,  ed a Minori, borgo noto per aver dato i natali al noto pasticciere Sal De Riso.

Immancabile, per gli amanti della Divina, è una tappa a Ravello, città della Musica,  da cui ammirare dall’alto il territorio. Nel vostro viaggio non può mancare la visita di Amalfi e Positano, dove però potreste avere qualche problema a posteggiare, ed il Fiordo di Furore, presso il quale possono anche organizzarsi delle escursioni.

In ogni caso, per approfondire al meglio i vari itinerari, vi consigliamo di leggere gli articoli della sezione “Cosa Vedere“.

Camping in Costiera Amalfitana: le zone migliori

Non troverete mai dei campeggi affacciati sulla statale anche se spesso, a causa dei pochi controlli, vi è la classica sosta selvaggia che causa ingorghi.

La conformazione geologica delle Costiera Amalfitana è piuttosto particolare, le rocce a picco sul mare hanno lasciato pochissimo spazio all’uomo che in questo modo non ha potuto eseguire la sua opera di conquista della terra.

In effetti questo non dispiace agli ambientalisti, ma gli amanti dei viaggi in camper devono spostarsi verso l’interno: comuni come Tramonti, ad esempio, vantano spazi piuttosto ampi e si prestano meglio, ad esempio, ad attività di tipo agrituristico.

Anche a Minori, nella parte alta del borgo, sono sorte diverse attività di questo tipo.

Scegliendo queste località c’è anche la possibilità di affittare delle tende per vivere l’esperienza di dormire almeno una volta sotto le stelle. A Tramonti inoltre si sta sviluppando una nuova idea di campeggio, ovvero “l’agricampeggio” che consiste nel sostare all’interno di un agriturismo in zone controllate e ben organizzate e vivere la vita contadina, fatta di attività semplici.

Se immaginate che qui ci si muove ancora con l’Ape Piaggio, vi riesce più facile capire come la viabilità rappresenti davvero un problema, e dovete essere pronti a tutto, ecco perché lo ripetiamo spesso nel nostro sito.

La bellezza dei luoghi però saprà ricambiarvi dell’attesa e delle lunghe code per arrivare in Costiera Amalfitana con il camper.

Ricordate di prenotare per tempo, perché i posti nei campeggi sono limitati e ci sono dei turisti affezionati che li prenotano di anno in anno.

Per sostare in centro potete sempre optare per comuni meno battuti dai flussi turistici tradizionali come Furore e Scala e nelle aree mercatali sprovviste di servizi, ma comunque molto comode in estate, quando non ci sono più posti nei camping più famosi.

Ci preme informarvi che vi sono dei camping aperti solo in estate, altri invece che pur essendo aperti sono privi si servizi sino all’inizio della stagione turistica. Anche se siete amanti dell’avventura, contattate sempre il campeggio prima della partenza, perché potrebbe essere chiuso per lavori di ristrutturazione o adeguamento delle aree di sosta.

Nel video una panoramica aerea della Costa d’Amalfi con partenza da Salerno

Soluzioni alternative al camper

Se non volete avventurarvi nella Costiera Amalfitana con il camper, potete scegliere un campeggio distante e prendere i mezzi pubblici, la linea della SITA collega tutti i comuni ed effettua numerose corse durante il giorno.

A circa 24 km da Positano, e precisamente a Nerano, è situato uno dei camping più moderni, direttamente sulla spiaggia, con docce calde gratuite e discesa diretta verso gli stabilimenti balneari. Inoltre vi sono delle aree barbeque per le classiche grigliate estive e sono ben accetti gli animali, in fondo anche loro hanno diritto alle vacanze.

Perché fare una vacanza in camper in Costiera Amalfitana?

Le tariffe dei campeggi, sono molto più convenienti rispetto agli hotel, e sono differenziate in base alla stagione e all’età dei camperisti. Le famiglie con minori al seguito sono agevolate non solo dal punto di vista economico, infatti sono previste delle aree gioco.

Considerato il numero crescente di turisti che arriva in camper, nei villaggi vi sono dei piccoli spacci dove si vendono prodotti tipici, queste botteghe del gusto sono pensate soprattutto per chi non vuole avventurarsi nei vicoli stretti e pieni di turisti e vuole solo godersi la bellezza dei monumenti della Costiera Amalfitana.

Le aree di campeggio rappresentano delle microcittà con tanto di fermata autobus a due passi, inoltre da qui si può anche partire per escursioni e trekking e, a tal proposito, segnaliamo la presenza di un camping ad Agerola, nei pressi dello straordinario Sentiero degli Dèi che conduce a Positano.

https://www.costieraamalfitana.com/shop/sentiero-degli-dei/

Un campeggio in Costiera Amalfitana è per tutti?

Sicuramente cercando campeggi in Costiera Amalfitana su Google vi siete imbattuti nei forum di appassionati di viaggi in camper come voi, però se siete arrivati qui è perché siete pronti a superare tutte le difficoltà che si presenteranno, in primis quelle di tipo logistico.

Caricate il cellulare e armatevi di GPS perché farete un viaggio al centro della natura primordiale che ricorda molto quella di alcuni film jurassici.

Nessun dinosauro vi inseguirà, semmai vi imbatterete in qualche turista che non ha letto le nostre guide e ha bisogno di ragguagli.

Niente paura, se non vi sentite ancora pronti ricordate che potete sostare a Sorrento, zona ricca di camping, e proseguire a bordo dei mezzi pubblici, lasciandovi guidare da gente esperta e dalle indicazioni delle guide turistiche molto cordiali nei vari infopoint dei comuni della Costiera Amalfitana.

L’idea di viaggiare in camper è sostenibile economicamente e accessibile perché i luoghi possono essere vissuti a 360° senza essere schiavi delle offerte last minute che riempiono la casella della posta elettronica.

Con un campeggio in Costiera Amalfitana si promuove il turismo slow scoprendo il lato meno mainstream della località. Siete pronti ad allacciare le cinture?