Gran Carnevale di Maiori: tutto pronto per l’edizione 2017

Il Gran carnevale di Maiori è uno degli eventi più attesi e sentiti in Costiera Amalfitana. Un uragano di colori, musica e divertimento che ogni anno sfila per le strade del comune costiero della Divina.

Il carnevale maiorese è una tradizione che da molti anni continua ad entusiasmare grandi e piccini.

Vere e proprie opere d’arte vengono realizzate nei mesi antecedenti alla sfilata. I carri allegorici richiedono grande impegno e lavoro di preparazione.

Decine di persone con passione e dedizione si prodigano per rendere le creazioni quanto più realistiche possibile. Negli anni anche le tecniche di creazione sono cambiate e si sono evolute.

Ma partiamo dall’inizio.

Le Origini del Gran Carnevale di Maiori

L’origine del Gran Carnevale Maiorese è alquanto particolare. Negli anni ‘60 a Minori, piccolo comune della Divina, la sfilata dei carri allegorici era già diventata una tradizione.

A questa partecipavano ogni anno anche i vicini di Maiori, che però nell’edizione del 1970 non accettarono l’esito della competizione, finendo all’ultimo posto.

A quel punto i maioresi decisero di creare un carnevale fatto in casa, che coinvolgesse maggiormente i concittadini, evitando di doversi confrontare con i carri realizzati a Minori e nei comuni limitrofi.

Sono ormai 47 anni che la tradizionale sfilata anima le strade di Maiori. Sono state tantissime le scenografie e le maschere proposte e che si sono alternate, ma ogni anno l’emozione ed il divertimento sono rimaste intatte.

Il carnevale vissuto come una grande festa popolare, che fa la gioia dei più piccoli e non solo.

Nel corso degli anni ovviamente i metodi di realizzazione dei carri allegorici sono cambiati e si sono evoluti. La carta pesta divenne la protagonista di creazioni uniche, che hanno fatto storia e delle quali ancora oggi si parla in paese.

La febbre per il carnevale scattava subito dopo le festività natalizie. Nascevano puntualmente i cantieri dove venivano realizzate le sagome dei personaggi protagonisti della sfilata.

Col passare degli anni il gran carnevale maiorese è diventato il fulcro, il centro di maggiore interesse non solo della provincia di Salerno ma forse dell’intera regione.

Per ammirare le opere artistiche girare per le strade del paese giungevano spettatori da ogni dove. La festa continuava per giorni e tutti ne rimanevano inesorabilmente coinvolti.

Gran Carnevale Maiorese Edizione 2017

A Maiori c’è grande fibrillazione per l’edizione 2017 del Gran Carnevale. Un programma ricco di eventi accoglierà ed accompagnerà i tanti curiosi che arriveranno nel paese Costiera dal prossimo 19 febbraio fino al 5 marzo.

La mascotte di quest’anno è un particolare e originale limone. Altro non poteva essere se non il cosiddetto “oro giallo” della Costiera Amalfitana.

Prodotto d’eccellenza e che ha reso la Divina famosa in tutto il mondo. I limoni della Costa d’Amalfi vengono utilizzati per realizzare piatti di altissima qualità e dagli chef stellati di tutto il mondo.

I carri allegorici, quest’anno, sfileranno per le strade del paese per ben quattro volte. Ci saranno, inoltre, tanti eventi collaterali ma non secondari, come la raccolta fondi per la popolazione di Amatrice colpita dal terremoto dello scorso agosto.

Molto atteso anche il concerto di Eugenio Bennato che si terrà il 25 di febbraio presso il porto di Maiori e che servirà per raccogliere gli aiuti destinati alle popolazioni terremotate.

Non è il primo evento che gli abitanti della Costiera organizzano per chi in questo momento sta vivendo una situazione delicata, mostrando grande generosità e sensibilità.

Il tema di questo carnevale 2017 sarà l’Europa, con opere di cartapesta che richiameranno le grandi attrazioni italiane, spagnole, francesi, tedesche e non solo. Grande attenzione sarà riservata agli eventi per i bambini.

Dal 25 al 28 febbraio, infatti, sarà aperto il Costiera Amalfitana Family Village, con grandi e divertentissime strutture gonfiabili che faranno la gioia dei bambini e che il 4 e 5 marzo cambieranno volto.

Saranno, infatti, installati gonfiabili 3D unici nel loro genere. Il 4 marzo il Costiera Amalfitana Family Village ospiterà il quiz per bambini “Se lo sai rispondi”. Il tema principale del gioco sarà Topolino, l’amatissimo personaggio creato da Walt Disney .

Protagonista del carnevale di Maiori anche il visual marketing grazie all’artista PAO, che proporrà levento “l’Arte di aiutare le buone causa…anche a Carnevale”.

E’ stato proprio quest’ultimo a realizzare, nell’ambito della manifestazione “PanchinArt” la mascotte di questa edizione del carnevale maiorese e che sarà protagonista di diverse iniziative di beneficenza.

I grandi protagonisti, come ogni carnevale che si rispetti saranno i bambini. Anche quest’anno si terrà l’evento delle mascherine, grazie agli animatori di “Alcastar Animation”. Gli studenti della scuole di Musica di Maiori, invece, saranno i protagonisti di uno spettacolo musicale a palazzo Mezzacapo il 23 e 24 febbraio.

Ovviamente il momento più atteso e sentito sarà quello sella sfilata dei carri allegorici. Come al solito a preparare le opere d’arte le associazioni del paese costiero: Diapason ha riprodotto l’Italia con il gruppo nuovi pazzi, gli Invisibili con Alcastar hanno relizzato la Francia, gli Amici di sempre la Spagna mentre i “monelli” hanno riprodotto le bellezze dell’Inghilterra. Ovviamente i dettagli sono top secret e saranno svelati solo al momento della sfilata.

Il percorso della parata sarà quello classico, con partenza da Via nuova Chiunzi per concludersi al Porto turistico di Maiori.

A partire dalle ore 11.30 domenica 19 e 26 febbraio e martedì 28 dalle ore 15, si potranno ammirare le opere realizzate con la cartapesta. L’ultimo appuntamento con i carri allegorici è fissato per il 5 di marzo.

In questo caso lo start della sfilata sarà dato direttamente dal porto turistico.

Com’è accaduto anche negli anni passati sarà chiuso il tratto stradale principale in direzione di Amalfi. Sarà ovviamente messo a disposizione degli automobilisti un percorso alternativo.

Manca veramente poco per dare inizio allo spettacolo più atteso dell’anno in Costiera Amalfitana. Maiori sarà invasa pacificamente da curiosi provenienti non solo dai paesi limitrofi della Divina, ma provenienti da tutta la provincia di Salerno.

Per questa 44esima edizione sono stati organizzati tantissimi eventi e appuntamenti, che animeranno le prossime settimane. Le strade del paese costiero si coloreranno di colori sgargianti.

In migliaia balleranno al seguito dei carri e sul lungomare, rendendo l’atmosfera magica.

Il Gran Carnevale di Maiori incarnerà, una volta di più, la grande festa popolare che ormai da decenni è diventata un momento di sano divertimento.