Conca dei Marini

Immersa in un meraviglioso giardino tra ulivi, limoni e carrubi, inserita in uno scorcio panoramico di suggestiva bellezza, Conca dei Marini è un piccolo centro marinaro arroccato su un’altura rocciosa tra Capo di Conca e la grotta dello Smeraldo, a circa 4 Km da Amalfi.

Questo magnifico borgo marinaro, con i suoi circa tre chilometri di costa, un tempo non lontano residenza esclusiva di artisti, scrittori, registi e personaggi importanti della scena internazionale, è oggi un centro turistico assai noto per le sue ottime strutture ricettive, il mare cristallino e il clima salubre.

Conca dei Marini

La magnifica baia caratterizzata dal mare azzurro denso, da approdi, insenature e balzi improvvisi, annoverava negli anni Sessanta-Settanta tra i suoi più affezionati habituè Carlo Ponti e Sofia Loren, gli Agnelli, Moet et Chandon, Jakeline Kennedy e le principesse d’Olanda e d’Inghilterra.Conca dei Marini, l’antica Cossa dei Tirreni, divenuta colonia romana nel 481 a.C., è stata storicamente legata ad di Amalfi: faceva parte infatti del territorio della Repubblica Marinara e ne costituiva uno dei principali punti di ormeggio, disponendo di un porto ben protetto.

Famosa per il suo arsenale, dove venivano costruiti navigli mercantili, Conca poté disporre di un’attrezzata marina mercantile che per anni la rese ricca ed opulenta, ben oltre le fortune amalfitane. Saccheggiata e distrutta nel 1543 dai pirati turchi, segui nel corso dei secoli, le vicende storiche dei tanti altri centri costieri legati tutti, più o meno, alle sorti della più celebre Amalfi.

Un particolare che ha contraddistinto la sua gente, che dal mare ha tratto sempre la principale fonte di reddito, è quello di aver avuto, unica in tutta la costa, la tonnara, un sistema di reti a trappola per la cattura dei tonni e di altri grossi pesci, durante le migrazioni stagionali lungo la costa. E le novelle delle mattanze, le storie avventurose dei suoi marinai, il ricordo di tempeste e naufragi, si tramandano ancora oggi.