Agriturismo in Costiera Amalfitana: perchè scegliere una vacanza in campagna

State pensando ad una vacanza rilassante in Costa d’Amalfi? In Costiera Amalfitana è possibile anche soggiornare in agriturismo, potendo così mescolare la bellezza paesaggistica del territorio con il fascino delle zone collinari, campioni di ospitalità e cortesia al pari di quelle che si affacciano direttamente sul mare.

Tutti vogliono l’agriturismo?

Il turismo italiano sta attraversando un momento positivo grazie all’ampio ventaglio di possibilità di soggiorno offerte tra cui spicca l’agriturismo.

Nel nostro Paese ci sono circa 21.000 agriturismi per un flusso turistico stimato in 5 milioni di persone all’anno: queste cifre sono sempre in aumento ed è molto interessante scoprire che la fascia di età che opta per questa soluzione è quella compresa tra 35 e 65 anni.

L’agriturista è un viaggiatore attento che vuole coniugare il suo desiderio di rilassarsi e avere a due passi mete attrattive dal punto di vista storico-culturale. Un recente sondaggio ha accertato che circa l’86% dei turisti è pienamente soddisfatto della vacanza in agriturismo e pronto a rivivere l’esperienza.

Sicuramente la Toscana è la meta più ambita, a seguire l’Umbria e la Campania, con la Costiera Amalfitana tra le location capofila. Noi italiani abbiamo scoperto da poco il fascino dell’agriturismo mentre i tedeschi, gli olandesi e gli inglesi sono ormai “affezionati”.

I valori che apprezzano i visitatori sono tre: identità, accoglienza e chilometro 0. Il turismo green e il turismo culturale sono due facce della stessa medaglia, ma il boom delle vacanze in agriturismo è da considerarsi come un effetto di Expo 2015. L’esposizione universale, pur avendo suscitato molte perplessità è stato un volano, associazioni come la Coldiretti hanno sfruttato l’occasione per aumentare l’offerta.

L’agriturismo è ben diverso dall’hotel per cui non c’è bisogno di pubblicità, secondo l’Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo 2015, i viaggiatori si sono affidati alle recensioni online e agli articoli di agenzie specializzate per scegliere l’agriturismo che piace sia d’estate che d’inverno.

La formula è una delle più apprezzate anche per le vacanze di Natale, perché quel detto “Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi” è stato superato da tempo.

L’esperienza dell’agriturismo è decisamente slow, alla scoperta dei valori più veri e del legame che l’uomo ha sempre avuto con la terra.

Grazie al successo di questo tipo di turismo è stato possibile recuperare delle aree rurali e promuovere il territorio. Eppure è stato molto più difficile di quanto si possa immaginare trasformare il contadino in albergatore. Il passo avanti è stato fatto con la nuova generazione di imprenditori agricoli che hanno investito nei vecchi ruderi di famiglia.

Il video è stato girato dalla giornalista Flavia Amabile e racconta la tradizione legata intorno alla coltivazione dello sfusato amalfitano

Agriturismo in Costiera Amalfitana: quali sono le zone migliori

Tra i motivi che spingono i turisti a scegliere una vacanza in agriturismo vi è la vicinanza a punti strategici, immersi nel verde delle tranquille campagne. La conformazione della Costiera Amalfitana la rende ancora più strategica perché la campagna e il mare costituiscono un unico elemento.

Le zone dove si concentrano gli agriturismi più belli della Costiera Amalfitana sono quelle di Agerola (presso il Sentiero degli Dei), Tramonti, Conca dei Marini e Vietri sul Mare, ma non è raro trovare perle rurali di discreta bellezza spostandosi nell’entroterra, a pochi chilometri dalla Costa d’Amalfi.

Le case padronali che sino a qualche decennio fa hanno ospitato numerosi nuclei famigliari, sono state ristrutturate; nelle cucine da cui proviene un delizioso profumo di cose buone, non ci si ferma mai, per portare in tavola tutte le pietanze offerte dalla terra. Ortaggi, verdure, frutta,  pane, vino, formaggi e latticini, sono gli ingredienti chiave.

L’agriturismo non deve essere visto come un casolare abbandonato in campagna, sono molte le attività che vengono svolte al suo interno, dalle masserie didattiche alle escursioni per le riserve naturali di cui è ricca la Costiera Amalfitana.

Il turismo verde ben si sposa con quello azzurro, per la migliore offerta ricettiva sul territorio. All’interno delle stanze vi sono tutti i più moderni comfort, dal bagno privato al televisore, passando per la connessione Wi-Fi e il condizionatore.

Oltre a questi servizi base ve ne sono altri complementari che svelano il volto inedito della Costiera Amalfitana.

Un tempo gli abitanti della zona d’estate si trasferivano presso le marine per pescare, mentre d’inverno si rifugiavano tra le calde mura dei loro ruderi lasciando sul percorso tradizioni, storie e leggende.

Molte di queste sono nascoste nei sentieri di Furore, la località famosa per il suo fiordo nordico in pieno mediterraneo. Momenti indimenticabili vi aspettano in agriturismo insieme a tavole imbandite sin dalla prima colazione. Quando tornerete a casa, nella valigia, riscoprirete un po’ di quei profumi, bouquet di ricordi indelebili.

agriturismo-costiera-amalfitana
Veduta della Costa d’Amalfi dal Santuario dell’Avvocata (Maiori)

Vacanza in agriturismo: il mare al centro della campagna

L’agriturismo in Costiera Amalfitana ha portato il mare al centro della campagna, dalle colline di Minori infatti, lo specchio d’acqua è incorniciato dalle zagare e nei giorni di forte vento l’aria salmastra invade le strutture.

Le campagne sono legate alla storia dell’insediamento umano ma in costiera il paesaggio agricolo e quello marino sono strettamente collegati.

Le terrazze coltivate, secondo tecniche che si tramandando di generazione in generazione, contribuiscono a dare un paesaggio unico al mondo e farne parte è un’emozione unica.

L’agriturismo è l’unica forma di turismo per chi vuole scoprire un luogo, in quanto la posizione strategica consente di guardare tutto da un punto di vista privilegiato, ed è ben diverso dal turismo rurale.

Pur sviluppandosi nelle stesse zone, il primo infatti ha delle finalità diverse, che vanno oltre la conoscenza dell’azienda agricola annessa e delle sue attività, il turismo rurale invece è una diretta conseguenza e costituisce una vera e propria offerta.

Perchè scegliere l’agriturismo in Costa d’Amalfi?

La risposta è molto semplice: il territorio è piccolo, ci si sposta facilmente e, in questo modo, potete abbinare il relax tipico della vacanza di campagna con il viaggio in un posto essenzialmente di mare come la Divina.

Il territorio, poi, vanta tantissime specialità culinarie, spesso descritte nel nostro blog, che meritano di essere vissute in maniera intensa, tornando a quel contatto quasi viscerale con la terra che tanto appassiona i turisti moderni.